chi

Ciao! Sono Francesco Berti, ho 31 anni e ho l’onore di rappresentare i cittadini italiani alla Camera dei deputati. Per me la politica è creare legami di fiducia tra le persone, la politica è quel movimento della storia che unisce le comunità in un percorso e un destino comune.

Attualmente come Deputato sono membro delle commissioni III° Affari Esteri e Comunitari e XIV° Politiche europee.

Le mie aree di interesse riguardano l’Unione europea, la politica estera, gli enti locali e la transizione ecologica.

Credo fortemente nel rapporto diretto tra i cittadini e i suoi rappresentanti, lo ritengo un elemento essenziale per il successo della buona politica. Da anni porto avanti battaglie in nome dell’occupazione, dello sviluppo economico, dell’ambiente, della cooperazione tra i popoli e del progresso sociale.

Se pensi che queste battaglie ti riguardino da vicino, o se vuoi semplicemente entrare in contatto con me, scrivimi a berti_f@camera.it !

5/5

Il governo potrebbe discutere giovedì la questione delle ecoballe

Dobbiamo disinnescare una vera e propria bomba ecologica che può causare un gravissimo danno all’ecosistema marino di una zona che fa parte sia dell’Area Marina Protetta del santuario internazionale dei cetacei “Pelagos” sia del “Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano”.

Mercato unico a rischio senza Recovery Fund sostanzioso

Accogliamo con piacere le parole dell’ambasciatore tedesco Elbling, il quale ritiene archiviata la stagione dell’austerita’. L’Europa che parla di lotta alle disuguaglianze, di piena occupazione e di pilastro sociale non puo’ essere l’Europa dell’austerita’, del Patto di stabilita’ e crescita, dei paradisi fiscali.

Darsena Europa e Lotto Zero: OK a fondi UE per infrastrutture costa

Accogliamo con piacere le parole dell’ambasciatore tedesco Elbling, il quale ritiene archiviata la stagione dell’austerita’. L’Europa che parla di lotta alle disuguaglianze, di piena occupazione e di pilastro sociale non puo’ essere l’Europa dell’austerita’, del Patto di stabilita’ e crescita, dei paradisi fiscali.

Presidenza Tedesca scelga tra crescita e austerità

Accogliamo con piacere le parole dell’ambasciatore tedesco Elbling, il quale ritiene archiviata la stagione dell’austerita’. L’Europa che parla di lotta alle disuguaglianze, di piena occupazione e di pilastro sociale non puo’ essere l’Europa dell’austerita’, del Patto di stabilita’ e crescita, dei paradisi fiscali.

Ue si misuri con il mondo

Vogliamo un’Europa che
tenga di conto di indicatori decisivi per misurare la qualita’ della vita: tasso di natalita’, tasso di disoccupazione, qualita’ dell’ambiente e digitalizzazione dello Stato. Su questi numeri l’Europa si dovra’ misurare con il mondo.

Austerià sconfitta dalla storia, BCE operi come FED

Da tempo auspichiamo una riforma dei trattati e dello statuto della Banca Centrale Europea, in maniera che diventi prestatrice di ultima istanza e sostenga la piena occupazione al pari della Federal Reserve statunitense.

Verso la revisione del patto di stabilità

L’austerità che ha messo in ginocchio l’Europa è state sconfitte dalla storia e dai cittadini. Abbiamo bisogno di un’Europa più vicina alle persone, e non alle logiche della finanza.

5/5

I miei

Scrivimi su uno dei miei canali, 

leggo e rispondo sempre.

oppure attraverso il form qui sotto