Italia e Francia insieme per rafforzare l’UE

LA presidenza francese dell'UE, iniziata a gennaio e che si concluderà a luglio, può essere un'occasione di rilancio per gli interessi franco-italiani in ue e rafforzare l'ue

Oggi comincia la presidenza francese del Consiglio dell’UE, una Presidenza che puo’ rafforzare l’Unione europea. Dopo il Trattato del Quirinale si sono stretti i legami di cooperazione e amicizia tra l’Italia e la Francia: abbiamo un interesse condiviso a una riforma del Patto di Stabilita’ e Crescita; una riforma che stabilizzi il debito pubblico, promuovendo un debito comune e che possa stimolare la crescita con politiche anticicliche. Oltre agli aspetti economici dobbiamo arrivare quanto prima a una difesa comune europea. La crisi libica, come quella nel Sahel e nell’Est Europa, confermano ancora una volta la necessita’ di un maggiore coordinamento in politica estera e di difesa. Per ultimo, dobbiamo rilanciare la cultura europea nel mondo, riscoprirendo la nostra identita’ di cittadini europei a partire dalla nostra storia millenaria, che nasce ben prima del Trattato CECA. Ci attendono sfide economiche, culturali e sociali, ognuno deve fare la propria parte.

Francesco Berti

Francesco Berti

Deputato M5S Camera

Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email