UE SI MISURI COL MONDO

La risposta europea alla crisi da coronavirus e’ stata piu’ coraggiosa rispetto al 2011. Questo pero’ non libera definitivamente l’Europa da una serie di vincoli e regole basate sull’austerità’ che hanno, di fatto, frenato l’intervento dello Stato nell’economia. Vogliamo un’Europa che tenga di conto di indicatori decisivi per misurare la qualità della vita: tasso di natalità, tasso di disoccupazione, qualità dell’ambiente e digitalizzazione dello Stato. Su questi numeri l’Europa si dovrà misurare con il mondo. La riduzione del debito puo’ avvenire solo con la crescita.

Francesco Berti

Francesco Berti

Portavoce M5S Camera

Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email